78   3358
84   1980
41   1736
115   2437
112   2236
90   2292
77   2197
102   1884

India del Sud: 5 esperienze (+1) da non perdere

L’India possiede un fascino straordinario e un viaggio in questa nazione sarà sicuramente indimenticabile. L’intensità di questo paese ti accoglie appena si arriva, coinvolgendo ogni senso: gli abiti sgargianti delle donne indiane, il caldo, l’umidità sulla pelle, i clacson delle automobili, le mucche che passeggiano indisturbate ai margini della strada… Davvero un altro mondo.

Il sud dell’India, poi, è ben più dei monumenti: è un insieme di tradizioni, un modo di relazionarsi col prossimo, un modo d’intendere la vita.

A piedi nudi e col sorriso, come quasi tutti gli abitanti di quest’area.

 
 

Premesse

 

India fai-da-te? Meglio di no.

 

L’India non è una destinazione semplice, pertanto suggerisco di affidarsi a degli esperti locali per pianificare una visita senza brutte sorprese.

Per l’esplorazione dell’India mi sono affidato a Evaneos, marketplace che si occupa di mettere in contatto i viaggiatori con degli agenti del posto, così da poter beneficiare sia di una guida che conosce i luoghi da sempre sia della possibilità di un viaggio su misura.

La guida locale è una risorsa dal valore inestimabile per comprendere al meglio gli aspetti culturali più complessi e distanti dai propri, garantendo anche un’esperienza realmente autentica.

 
 

India, accortezze prima della partenza

 

All’arrivo in India ci si può sentire spiazzati, per cui penso che possa essere utile avere qualche accortezza che potrebbe salvare il viaggio:

  1. Non bere acqua non trattata;

  2. Per quanto sia invitante, provare lo street food solo se garantito da una guida esperta;

  3. Avere sempre con sé un repellente per insetti e zanzare;

  4. Fare attenzione a passaporto e soldi, nonostante il sud dell’India sia generalmente piuttosto sicuro;

  5. Attenzione ai mendicanti che si avvicinano per strada, se si dà qualche spicciolo a uno ci si ritroverà presto con una schiera di altri mendicanti che inizieranno a seguirti;

  6. È piuttosto complicato trovare cibo non piccante, anche chiedendolo esplicitamente. Se non lo si gradisce, è importante specificare più e più volte “zero spicy” durante l’ordinazione;

  7. Nei negozi il prezzo degli oggetti è fisso, ma per i venditori ambulanti si può trattare fino al 50-60%.

 
 

India, una giusta attitudine

 

In india è fondamentale rispettare i codici dell’educazione e della buona condotta locali.

Per salutare qualcuno, inchinatevi leggermente, unite le mani come per pregare e dite “Namaste” con il sorriso. È una pratica che, oltre a mostrare la vostra cordialità, vi farà entrare nella cultura indiana.

Il contatto fisico, qualora non esplicitamente ricercato, può essere percepito come un’invasione, perciò è importante mantenere una giusta ed educata distanza. Se viaggiate col vostro partner è bene non baciarsi in pubblico, perché è considerato un atto sessuale.

Gli indiani sono incredibilmente amichevoli e ospitali, amano conoscere le persone, raccontare e aiutare i turisti che chiedono indicazioni, quindi non bisogna offendersi se talvolta vi fissano. Sono genuinamente curiosi e, specialmente nelle aree rurali, i tratti europei rappresentano un’inusuale ed esotica variante dell’aspetto umano. Capelli e occhi chiari, così come alte stature, desteranno sguardi di enorme stupore.

 
India - ritratto anziano vestito di bianco
 

5 + 1 esperienze da non perdere nel sud dell’India

 

1. Mamallapuram

 

Mamallapuram (Mahabalipuram), a circa 50km a sud di Chennai, era il maggior porto marino dell’antico regno della dinastia Pallava. Le sue straordinarie sculture, protette dall’UNESCO dal 1984, sono in gran parte monoliti scavati nella pietra e risalgono al VII secolo.

È sorprendente pensare che i Five Rathas siano cinque templi scavati all’interno di singole rocce!

Anche il Tempio della Spiaggia (Seashore Temple), proprio in riva al mare, è un esempio dell’elegante maestria nell’arte scultorea, erigendosi come simbolo della potenza di re Pallava.

     
Vista dal faro di Mamallapuram
Vista dal faro di Mamallapuram
 
Palla di burro di Krishna, Mamallapuram, India
Palla di burro di Krishna, Mamallapuram
 
Tempio della spiaggia, Mamallapuram Shore Temple
Tempio della spiaggia, Mamallapuram
 

2. Kumbhakonam – Visita a un villaggio Tamil tradizionale

 

Per comprendere l’essenza dell’India è fondamentale entrare in contatto con la popolazione locale, visitare i luoghi in cui abitano, comprendere le loro usanze.

Lo staff di Evaneos, essendo in contatto con agenti locali, ha il grande vantaggio di poter mostrare ai propri viaggiatori i luoghi più autentici dell’India.

Così, ci si ritrova a passare di fronte a una scuola in cui i bambini escono per salutarti, a visitare un tempio piccolissimo in cui si viene accolti da un sadhu, a incrociare persone che ripetono “Ta-ta! Ta-ta!” col volto illuminato quando vedono un’automobile.

     

3. Madurai – visita al tempio e mercati

 

Il tempio di Meenakshi Amman, il più grande del sud dell’India, è uno dei luoghi di culto più toccanti che abbia visto in vita mia.

Il caos della città lascia spazio all’ordine e al raccoglimento, nonostante i suoi oltre 15.000 visitatori quotidiani.

Al suo interno non si possono portare dispositivi elettronici, pertanto non c’è spazio per foto, selfie o Instagram.

L’unico ricordo di questo tempio rimarrà nella mia memoria, e questo è un altro aspetto che ha donato a questa visita un significato speciale.

Lo spazio per le fotografie, tuttavia, può essere ampiamente trovato proprio al di fuori del tempio, con un ricco e vivace mercato, i volti dei fedeli e un’atmosfera straordinariamente indiana.

Un altro suggerimento: non perdete il banana market di Madurai, perdetevi nei suoi colori, lasciandovi incantare da questo luogo senza tempo.

     
India - Madurai - Ritratto - Moto
 
India - Madurai - Ritratto - Anziano
 
India - Madurai - Ritratto - Sarto al mercato
 
India - Madurai - Ritratto - Banana Market donna indiana
 
India - Madurai - Ritratto - Banana Market anziana indiana
 
India - Madurai - Ritratto - Banana Market uomo indiano verdure
 
India - Madurai - Ritratto - Banana Market anziana mercante venditrice
 

4. Karaikudi – Nattukottai Chettiars

 

Nel sud dell’India, proprio accanto ai villaggi senza tempo in cui si cammina a piedi nudi, si possono trovare inaspettate meraviglie come le lussuose residenze dei Chettiar, i ricchi mercanti che abitavano la regione del Chettinad.

Nel 19° secolo sono state costruite oltre 10.000 residenze dalla sfrenata opulenza, tra marmi italiani, acciaio britannico, pregiati legni di rosa e teak. Oggi la maggior parte di queste sono hotel di lusso tra i più quotati dell’intero Tamil Nadu.

È questo il bello dell’esplorazione fuori dai circuiti turistici tradizionali: si possono scoprire le piccole gemme nascoste ricche di storie che attendono soltanto di essere ascoltate.

   
India - Karaikudi - Nattukottai Chettiars
 
India - Karaikudi - Nattukottai Chettiars
 

5. Alleppey – giornata e notte in barca

 

Nello Stato del Kerala (India) scorrono oltre 900 km di corsi d’acqua caratterizzati da paesaggi spettacolari, ombreggiati da palme e circondati da villaggi senza tempo, molti dei quali accessibili solo in barca.

Vivere un’esperienza in una tradizionale casa galleggiante è semplicemente un incanto.

Queste si possono noleggiare per una o due notti e ospitano fino a 14 persone. Solitamente, sono compresi il personale che conta almeno un autista e un cuoco, il catering che prepara piatti tradizionali a base di pesce e verdure cotte nel latte di cocco e  un’indimenticabile notte al chiaro di luna. Anche in questo caso, la prenotazione fai-da-te è sconsigliata: consiglio di chiedere allo staff di Evaneos di occuparsi della prenotazione della casa galleggiante migliore per le proprie esigenze.

 
Alleppey - Houseboat - Casa galleggiante India
 
Vista dalla casa galleggiante - Alleppey - Houseboat - Casa galleggiante India
 
Vista dalla casa galleggiante - Alleppey - Houseboat - Casa galleggiante India
 
Palme India Kerala
 

(+1) Fotografare i volti dell’India

 

I volti dell’India sono ciò che rendono davvero speciale questo viaggio.

Gli indiani sono orgogliosi di mostrare la propria cultura e solitamente non temono di essere ripresi da fotocamere. Chiaramente il rispetto della volontà altrui è imprescindibile, ma tendenzialmente sarà difficile che si neghi una fotografia.

In quest’esperienza ho riscoperto la passione che mi ha portato a iniziare questo mestiere: la fotografia.

E l’India è il luogo più magico in cui io abbia mai fotografato.

Quindi fotografate, permettete alle immagini di raccontare le storie delle persone, fatevi travolgere senza riserve dall’atmosfera unica di questo paese.

 
India - risaie - lavoratrici - rice field workers - donne
 
Ritratto uomo indiano
 
Ritratto donna indiana denti teeth
 
Giovane ragazzo indiano bicicletta venditore sorriso puducherry
 
Anziano indiano sorridente
 
Anziano indiano puducherry
 

Auguro a tutti di poter visitare l’India almeno una volta nella vita, perché è un’esperienza che apre la mente, cambiandola per sempre.

Se questo racconto vi ha incuriosito, vi consiglio di dare un’occhiata al sito di Evaneos per avere la certezza di scoprire l’India più reale, autentica e sorprendente.

 

Follow:
Gianluca Fazio
Gianluca Fazio

Find me on: Web | Twitter | Instagram | Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INFORMATIVA COOKIE | PRIVACY POLICY
Gianluca Fazio P. Iva 04223150402