55   2129
45   1553
54   1273
51   2517
56   2135
73   2325
417   2114
43   1399

Rimini: cosa vedere in un giorno (a piedi)

Rimini è spesso associata allo stereotipo del sole, del mare e delle discoteche, dimenticando il suo lato più romantico, storicamente importante e fotograficamente ben più attraente.

Ecco i miei consigli di viaggio su cosa vedere nel centro storico di Rimini in una giornata, a piedi.

 

Itinerario del centro di Rimini a piedi

 
 

Visita al Borgo San Giuliano, Rimini

 

Suggerisco l’inizio del percorso dal Borgo San Giuliano: è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione ferroviaria ed è presente un ampio parcheggio per chi si sposta in auto.

Il parcheggio si trova in Via Tiberio, di fronte alla trattoria La Marianna, ristorante di pesce tra i più noti in città che ha visto ospiti celebri del calibro di Beyoncé.

Se volete cominciare il percorso con uno spuntino, invece, suggerisco una piadina da Nud e Crud.

Addentratevi per le vie del Borgo, visitando Via Forzieri e Via Ortaggi, lasciandovi affascinare dai vicoli con le casette color pastello del vecchio borgo dei pescatori, oggi decorate con murales ispirati al celebre riminese Federico Fellini.

La visita al borgo impiegherà al massimo un’oretta.

       

Visita al Ponte di Tiberio, Rimini

 

Proprio accanto al Borgo San Giuliano si trova uno dei luoghi simbolo della città: il Ponte di Tiberio.

Questo ponte, con oltre 2000 anni di storia, collega il Borgo San Giuliano al centro storico.

Se sarete fortunati, in una giornata senza vento o verso sera, il riflesso dell’acqua renderà gli archi del ponte dei cerchi perfetti.

Suggerisco di scendere dalle scale che si trovano accanto al parcheggio per godere della vista sul ponte e magari fotografare uno dei murales più noti della città, quello di Ericailcane che raffigura lo scontro tra il gallo e il pavone, entrambi simboli della Romagna.

         

Raggiungere il centro storico di Rimini

 

Una volta visitato il Ponte di Tiberio, suggerisco di procedere verso il centro storico di Rimini, che è accessibile in due modi: risalendo le scale dal murales per poi attraversare a piedi il ponte oppure facendo il giro del parco.

Nel primo caso, si avrà l’opportunità di camminare su duemila anni di storia; nel secondo caso, si avrà una visuale più completa del ponte che offre uno scenario alquanto suggestivo anche dal lato opposto.

Il mio consiglio? Semplice! Fate il giro del parco all’andata e attraversate il ponte al ritorno!

 

Passeggiata in Corso d’Augusto e Piazza Cavour

 

Una volta attraversato il Ponte di Tiberio vi troverete al termine del Corso d’Augusto, la via principale del centro storico di Rimini.

Proseguendo sul corso vi addentrerete nel cuore della città, con negozi, caffè e locali.

Presto vi troverete in Piazza Cavour, dove potrete trovare all’altezza della fontana, un altro luogo simbolo della città: la Vecchia Pescheria.

È qui che si svolge la vita notturna con locali, pub ed enoteche che si riempiono di giovani e studenti dall’aperitivo a notte fonda.

   

Cosa vedere nel centro di Rimini

 

Attraversando la Vecchia Pescheria, che sotto Natale ospita i tipici mercatini, si può proseguire a sinistra verso Piazzetta Gregorio da Rimini per una pausa caffè o aperitivo.

Ritornando verso Corso d’Augusto, imboccate Via Gambalunga per ammirare le vetrine dei negozi più eleganti della città e la Biblioteca Gambalunga.

Camminare mette fame? Allora è d’obbligo un trancio di pizza alla Pizzeria del Secolo, la più amata dai riminesi.

Percorrendo tutta Via Gambalunga si giunge in Piazza Ferrari, che ospita la celebre Domus del Chirurgo, un tesoro archeologico di epoca romana che presenta importanti reperti e strumenti da lavoro del medico che l’abitava.

L’ingresso alla Domus è a pagamento ma si possono osservare gli scavi anche dall’esterno.

Per proseguire la scoperta del centro di Rimini, si può tornare verso il Corso d’Augusto e proseguire in direzione Piazza Tre Martiri, una delle principali della città.

D’interesse nella piazza sono la Torre dell’Orologio e la Chiesa di S. Francesco da Paola, detta “dei Paolotti”.

   

Visita al Tempio Malatestiano, Rimini

 

Da Piazza Tre Martiti è possibile imboccare Via IV Novembre per giungere al Tempio Malatestiano, il Duomo di Rimini, progettato da Leon Battista Alberti.

Celebre in tutto il mondo, contiene il Crocifisso di Giotto e opere di Agostino di Duccio e Piero della Francesca.

   

Visita all’Arco d’Augusto, Rimini

 

Il più noto tra i monumenti di Rimini è senza dubbio l’Arco d’Augusto, il più antico arco romano rimasto, risalente al 26 a.C.

Si conclude qui l’itinerario per la visita a piedi del centro di Rimini.

A questo punto si prospettano diverse opzioni: ripetere il percorso per tornare al punto di partenza oppure attraversare passeggiare lungo il percorso ciclo-pedonale Claudio Ugolini che, con una camminata di circa 20 minuti, porta dritti al mare.

   
 

E quindi, cos’aspettate a scoprire la bellezza di questa città così sottovalutata? Sono sicuro che v’innamorerete di Rimini!

Follow:
Gianluca Fazio
Gianluca Fazio

Find me on: Web | Twitter | Instagram | Facebook

2 Comments

  1. 16 Novembre 2016 / 5:26 pm

    E’ sempre adorabile fare due passi per Rimini, cittadina per certi versi ancora sconosciuta.
    E forse proprio il suo essere poco conosciuta appena pochi metri al di qua del mare la rende sempre una sorpresa.

  2. 2 Giugno 2017 / 12:15 pm

    Non pensavo Rimini avesse un centro così carino e autentico!
    P.S. Bellissime foto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INFORMATIVA COOKIE | PRIVACY POLICY
Gianluca Fazio P. Iva 04223150402